Green Arrow compra gli imballaggi flessibili Poplast da Eos. E punta a creare il polo del green packaging

Date December 05 2019
Source bebeez.it

Il fondo Green Arrow Private Equity Fund 3 , gestito da Green Arrow Capital sgr , ha rilevato Poplast da Eos Investment Management e dai soci operativi Carlo Callegari, Pierangelo Fantoni e Fabio Firenzuoli , con questi ultimi che hanno reinvestito nella società (si veda qui il comunicato stampa ). La chiusura dell’operazione era attesa dal settembre scorso, quando indiscrezioni di stampa avevano anticipato che Green Arrow era in pole position per l’acquisizione di Poplast (si veda altro articolo di BeBeez ). Si dice che la società sia stata valutata oltre 110 milioni di euro . Hanno finanziato l’operazione Crédit Agricole Italia e Deutsche Bank , assistite da Orrick. Green Arrow sgr è stata seguita da: studio legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners, UBI Banca, KPMG, studio Van Campen Liem Luxembourg, Tauw e Long Term Partners. Willis Tower Watson ha agito da broker per le questioni assicurative relative all’acquirente. Eos Investment Management Group è stata assistita da: Vitale Studio Grimaldi; Deloitte FDD; Deloitte TDD; Deloitte TDD; EY; Goetzpartners; Van Campen Liem. Il management di Poplast è stato seguito da: Vitale&Co, Studio Legale Alpeggiani, Studio Tributario Deloitte, Deloitte Financial Advisory e Goetz Partners.
Poplast, fondata nel 1975 a Castel San Giovanni (Piacenza) da Carlo Callegari e Pierangelo Fantoni, è cresciuta esponenzialmente dopo l’acquisizione da parte di EOS IM, che ha rilevato una quota dell’86,5% nel novembre 2016 (si veda altro articolo di BeBeez ). Nell’ottobre 2017, è entrata infatti nel mondo degli imballaggi industriali tramite l’acquisizione di Sala srl e nel febbraio 2019 ha rilevato il converter di packaging flessibili che utilizza tecnologia flessografica FM Plastic (si veda altro articolo di BeBeez ), superando così i 60 milioni di fatturato, in netta crescita da quando aveva chiuso il bilancio 2016 a quota 36 milioni e con margini più che raddoppiati nel periodo. Poplast ha infatti chiuso il 2018 con ricavi pro-forma per 63 milioni di euro e un ebitda di 10 milioni. Negli ultimi 3 anni la quota di ricavi esteri è passata dal 10% al 25%. Inoltre un grande focus è stato posto ai tempi dell’ESG. Sono state svolte infatti importanti attività di ricerca e sviluppo con la facoltò di scienze e tecnologie alimentari dell’Università di Piacenza per realizzare soluzioni di imballaggio utilizzando materiali ecologici, biodegradabili e riciclati per i quali Poplast è ampiamente considerata la migliore della categoria nel settore del converting.
Ciro Mongillo , ceo e partner fondatore di Eos Investment Management, ha spiegato: “Poplast rappresenta una tipica operazione di Eos IM: una azienda industriale di media dimensione, di grande qualità con un posizionamento leader nel proprio mercato di riferimento e un importante potenziale di crescita in cui l’approccio imprenditoriale e l’esperienza dei manager si è unita con successo all’energia e alle competenze di un nuovo gruppo manageriale per raggiungere risultati straordinari”.
Il management di Poplast ha commentato: “Grazie all’intesa strategica con Green Arrow Capital, il nostro gruppo potrà proseguire nell’ambizioso percorso di crescita e consolidamento sui mercati interni e internazionali, anche attraverso acquisizioni in chiave opportunistica, sviluppando un’offerta sempre più innovativa e sostenibile”.
La partecipazione in Poplast sarà detenuta da Green Arrow attraverso la holding Green Pack Holding srl , che punta ad aggregare altre società attive nel converting di packaging flessibile, caratterizzate dall’utilizzo di materiali riciclabili, compostabili e innovativi (green packaging). Green Arrow Private Equity 3 intende affiancare la partecipata in un percorso di crescita dimensionale, proseguendo nella strategia di consolidamento intrapresa sui mercati di riferimento e fornendo il supporto finanziario necessario all’espansione nazionale e internazionale. La strategia prevede anche un processo di business integration con altre realtà produttive, in un’ottica di ampliamento dell’offerta con l’obiettivo di dare impulso allo sviluppo Tutti i diritti riservati di nuovi prodotti dai materiali innovativi e sostenibili, nel rispetto dei principi ESG.
Daniele Camponeschi , partner fondatore di Green Arrow Capital e cio della sgr ha dichiarato: “Questa nuova operazione che rappresenta il primo esempio di quella che sarà poi la strategia di investimento anche del quarto fondo: investimenti in aziende sane che rispettino i principi ESG, con un forte management team, in grado di gestire operazioni di business integration importanti per poter affrontare exit su financial sponsor pan-europe o trade buyer internazionali. Con Poplast il fondo raggiunge oltre il 70% di richiamato sul commitment complessivo, permettendoci così di preparare il lancio del nostro quarto fondo di private equity . Abbiamo progetti di crescita ambiziosi a cui il fondo può contribuire non solo finanziariamente, ma anche strategicamente affiancando il management per creare una squadra in grado di accelerare ulteriormente lo sviluppo del Gruppo”.
Poplast costituisce il nono investimento per il fondo Green Arrow Private Equity 3. Green Arrow lo scorso aprile ha comprato la maggioranza della società marchigiana che produce Pos per la ristorazione Labware (si veda altro articolo di BeBeez ). Dal settembre scorso, il fondo ha dato mandato a Banca Imi di cedere Farmol , azienda bergamasca di prodotti a base di aerosol e a base liquida per la cosmetica, l’igiene personale e la farmaceutica, che potrebbe valere attorno ai 100 milioni di euro (si veda altro articolo di BeBeez ).
Ricordiamo infine che il gruppo Green Aarrow Capital nell’ottobre scorso ha rilevato da Quercus Investment Partners la piattaforma lussemburghese di fondi europei specializzati in infrastrutture energetiche rinnovabili Quercus Assets Selection Sarl , che gestisce oltre 300 MW di impianti rinnovabili (si veda altro articolo di BeBeez ).