EOS RENEWABLE INFRASTRUCTURE FUND II RAGGIUNGE IL SECOND CLOSING A 120 MILIONI DI EURO, CRESCE LA PARTECIPAZIONE DI NUOVI INVESTITORI ISTITUZIONALI

Date 10 Dec 2021

Londra, Lussemburgo 10/12/2021 – EOS IM annuncia ulteriori sottoscrizioni che portano a oltre 120 milioni di euro la dotazione di capitale di EOS ReNewable Infrastructure Fund II, il fondo di investimento alternativo chiuso, dedicato allo sviluppo di progetti in energia rinnovabile in assenza di incentivi pubblici (grid parity) e a vocazione greenfield.
Contestualmente alla seconda chiusura parziale del Fondo, EOS IM prosegue con gli investimenti e perfeziona l’acquisizione di due nuovi progetti finalizzati alla produzione di energia solare per una capacità complessiva di 20MW, in grid parity. Gli impianti, greenfield, sono localizzati nel Lazio e sono in grado di soddisfare il fabbisogno annuo di oltre 12mila famiglie, nonché di conseguire un risparmio di oltre 14mila tonnellate di CO₂ equivalenti. I nuovi impianti offriranno occasione di occupazione per oltre 50 persone tra la fase di costruzione e quella di gestione, privilegiando risorse locali. Gli impianti sono già autorizzati e predisposti per cogliere le opportunità offerte dalle più moderne tecnologie di storage. I progetti contribuiscono direttamente a 5 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, in particolare “Salute e Benessere”, “Energia Pulita e Accessibile”, “Innovazione e Infrastrutture”, “Città e Comunità Sostenibili” e “Protezione del Clima”.
Questi 20MW si aggiungono ai 90 MW di potenza degli impianti già in portafoglio, la cui connessione è prevista a inizio 2022. Con oltre 107MW di nuova capacità installata, il Fondo si posiziona come uno dei player infrastrutturali tra i più attivi in Italia nel segmento della transizione energetica.
I sottoscrittori di EOS ReNewable Infrastructure Fund II sono primari investitori istituzionali, tra cui Casse di Previdenza come Cassa Forense, Inarcassa ed ENPAV, Fondi Pensione come Fondo BCC, Gruppi Assicurativi come Reale Mutua e Player industriali che condividono la necessità di generare valore finanziario, decorrelato dai mercati finanziari, promuovendo al contempo impatti ambientali e sociali positivi per la collettività.
“Raggiungiamo questi importanti traguardi a meno di un anno dal nostro primo closing e investimento”, ha commentato Ciro Mongillo, CEO e Founding Partner di EOS IM. “Siamo orgogliosi di continuare a contribuire fattivamente agli obiettivi del Green Deal Europeo, trainando occupazione e opportunità di sviluppo per le comunità locali. Agire come investitori nell’economia reale richiede skill tecniche che si devono affiancare a quelle manageriali e finanziarie, in modo integrato. Questo approccio imprenditoriale ci viene sempre più riconosciuto dall’ecosistema degli attori nelle infrastrutture energetiche, dagli sviluppatori di progetti ai costruttori di impianti, oltre che dalle banche finanziatrici. Ringrazio il team EOS IM per la passione e l’alta professionalità – e i nostri investitori – la cui fiducia ci permette di essere protagonisti nella clean energy transition”.
“Questa iniziativa – ha aggiunto il presidente di INARCASSA, Giuseppe Santoro – si inserisce nel folto numero di soluzioni di investimento che da diversi anni Inarcassa ha deciso di intraprendere nell’ottica di massimizzare la remunerazione del proprio patrimonio, col fine dichiarato di sostenere lo sviluppo del sistema Paese nel rispetto massimo dei principi di sostenibilità ambientale. L’investimento vede peraltro coinvolti tanti ingegneri liberi professionisti rispondendo al contempo a un obiettivo di mission related che farà crescere il nostro Ente”.
Piena soddisfazione anche da Massimo Luviè, condirettore generale di Reale Mutua e direttore generale di Banca Reale, che ha aggiunto: “Questa operazione si inserisce perfettamente nella strategia di sostenibilità adottata da Reale Group, riteniamo infatti che la finanza sostenibile possa contribuire a sviluppare modelli di crescita attenti e rispettosi dell’ambiente e dell’inclusività sociale. Siamo convinti che tale approccio permetta di coniugare performance finanziarie e ricadute positive per la società nel suo complesso, in coerenza con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite che orientano la nostra strategia. Con l’adesione al Fondo EOS, Reale Group vuole cogliere l’opportunità per contribuire al miglioramento dell’ambiente, attraverso iniziative concrete in tema di energie pulite.”

****

Per l’acquisizione dei progetti, il Fondo è stato assistito da Orrick Herrington & Sutcliffe LLP in qualità di legal advisor, BDO per gli aspetti finanziari e fiscali, RINA in qualità di technical advisor e KPMG per le tematiche ESG.

****

About EOS Investment Management Group

EOS Investment Management Group (EOS IM) è un gruppo internazionale indipendente, basato a Londra, con sedi anche a Milano e in Lussemburgo, specializzato nella promozione di fondi di investimento alternativi multi-strategy in economia reale vocati alla sostenibilità e rivolti a investitori qualificati e istituzionali. Opera a livello europeo nel settore del private  equity e delle infrastrutture energetiche, di cui EOS IM è stato precursore nella transizione degli investimenti in rinnovabili in assenza di incentivi pubblici (‘grid parity’). EOS IM Ltd è autorizzato e regolato dalla Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito ed è firmatario degli UN PRI, i principi per gli investimenti responsabili stilati dall’Onu, con rating A. Il fondo EOS Energy Fund II SICAF RAIF, di cui TMF Fund Management è AIFM, si qualifica come prodotto finanziario che promuove caratteristiche sociali e ambientali ai sensi dell’art. 8 del Regolamento SFDR.

Download